Come ognuno tutti. Qui si trovano persone che hanno perso il lavoro, rifugiati politici, senzatetto, immigrati regolari e non, anziani che non hanno denaro a sufficienza per mangiare. Ho visto il lavoro che viene svolto per il mantenimento di una struttura che sfama ogni giorno più di 60 persone e offre a 15 la possibilità di farsi una doccia e dormire in un letto evitando la strada.

Vai alla storia
Alessandro Treves

Alessandro, studente di fotografia, ha visitato l'opera Centro prima accoglienza.

Leggi di più

Vivo tra Barcellona e Roma. Sono curioso, mi piace chi ti insegna qualcosa e questo è ciò che mi fa fare fotografia. È come un lasciapassare per entrare nella vita delle persone, ti da il permesso di osservarli, ti fa essere lì senza esserci dentro, di ricavare esperienza e insegnamenti da persone che forse non avresti avuto altro modo di incontrare.