Mensa Caritas "Giovanni Paolo II":

i volti, le voci,
i racconti.

Mensa Caritas "Giovanni Paolo II”
A Roma, la più antica mensa della Caritas della città offre ogni giorno 500 pasti a 500 esseri umani.
Durata: 00:34
Guerrino
A Roma, la più antica mensa della Caritas della città offre ogni giorno 500 pasti a 500 esseri umani. Ascolta la storia di Guerrino, ospite della Mensa.
Durata: 02:13
Gli ospiti
A Roma, la più antica mensa della Caritas della città offre ogni giorno 500 pasti a 500 esseri umani. Ascolta la storia di alcuni ospiti della Mensa.
Durata: 02:02
Gli operatori e i volontari
A Roma, la più antica mensa della Caritas della città offre ogni giorno 500 pasti a 500 esseri umani. Ascolta la storia di operatori e volontari della Mensa.
Durata: 01:22

A Roma, la mensa Caritas offre un sorriso e un pasto caldo.

Chi siamo Mensa della Caritas diocesana "Giovanni Paolo II".

Dove siamo A Roma, in zona colle Oppio, presso il Colosseo.

Cosa facciamo Centro mensa e assistenza notturna. Oltre 122 mila pasti l’anno, per oltre 4.500 persone.

Mensa Caritas "Giovanni Paolo II"
Via delle Sette Sale 30 - 00185 Roma
Tel. 06.88815230 / Fax 06.88815234
mensacaritas@8xmille.it
Aiutaci. Puoi farlo con un click.

Il racconto di Giulia

L’ora di pranzo.

Giulia Morelli. Ho 22 anni e sto studiando fotografia presso l’ISFCI, a Roma. La fotografia è sempre stato il mezzo di cui mi servivo per comprendere e capire. Ad un tratto ho capito che volevo diventasse il mio futuro.

Conosci gli altri fotoreporter

Alle spalle del Colosseo, situata proprio sull’itinerario suggerito dalle guide turistiche c’è il cancello della mensa “Giovanni Paolo II” che, all’ora di pranzo, è sempre spalancato. Tre sale da pranzo, per un totale di cento coperti: la mensa può arrivare ad ospitare fino a seicento persone. Tante storie, da tutte le parti del mondo, concentrate in un solo grande ambiente.

Realtà vere, tutte autentiche sono appena accennate fuori, nella città, ma se entro in mensa ecco che queste mi si palesano davanti agli occhi. Sono rimasta affascinata da un ambiente familiare e luminoso.

La registrazione è necessaria per accedere alla mensa. Dopo aver sbrigato queste burocrazie, gli ospiti fanno scorrere il proprio vassoio lungo un bancone. Qui vengono serviti dai volontari. Poi, si accomodano al tavolo.

Sono molti i ragazzi volontari che ogni giorno offrono il loro aiuto alla mensa. A far sì che tutto questo funzioni sono Carlo, Luana, e gli altri operatori e volontari che, tutti i giorni, lavorano per garantire un pasto caldo a chi ne ha bisogno.

Il lavoro volontario viene svolto con piacere, ed infatti ho trovato un’atmosfera rilassata. Nazionalità diverse, storie diverse; tutto questo si mescola al profumo dei pasti e al vociare tipici di una mensa.

Il sorriso della signora Marisa mi ha completamente travolto! Carlo, il responsabile della mensa, parla molto con gli ospiti e li rende sereni, contribuendo a creare un clima di fiducia e di ascolto.

Sara è una delle tante volontarie che ogni giorno danno il loro contributo presso questa struttura.

La storia continua
Segui il racconto di Giulia su Facebook