Chiedilo a Noemi e ai volontari che a Bologna attraversano la notte per prendersi cura delle ragazze sfruttate.

[Descrizione immagine]
“È un po’ difficile trovare un equilibrio tra la mia vita ed il volontariato. Però quando lo trovi, questa cosa è veramente bella.”

Associazione “Albero di Cirene”:

A Bologna, una comunità in difesa delle donne vittime della tratta. Ecco i loro volti, ascolta le loro storie.

Bologna - Associazione "Albero di Cirene"

Don Mario

Gli operatori e i volontari

I volti dei protagonisti

Sono i volti delle persone che ogni giorno animano
le realtà sostenute con i fondi dell’8xmille.
I loro sguardi raccontano le loro storie, ascoltale.

Scopri la campagna

L’opera vista con i tuoi occhi

Michela Corbo

Michela, studente di fotografia, ha visitato l'opera Associazione "Albero di Cirene".
Ecco il suo fotoreportage: “Anche voi come noi”.

L’Albero di Cirene è dalla parte degli immigrati da 13 anni.

Qui si lavora per restiture alle ragazze una dignità negata.

Volontari come Tonino regalano attimi di gioia e calore umano.

Sulla strada per cercare di saldare il debito.

Integrazione e piena inclusione sociale per gli immigrati.

Le fondatrici del centro d’accoglienza.

La cena è un importante momento di condivisione.

Michela Corbo

Michela Corbo. Sono di Genova. La mia passione per la fotografia nasce già da bambina, un filo che mi lega a mio padre. Ho conseguito la laurea all’Accademia Ligustica di Belle Arti e in seguito ho frequentato l’ Accademia di Fotografia John Kaverdash.

Conosci gli altri fotoreporter